fbpx

Batman: guida alla lettura per i neofiti

Da dove cominciare a leggere le avventure di Batman?

 

Batman è senza alcun dubbio uno degli eroi dei fumetti più amato, profondo e psicologicamente complesso dell’Universo DC Comics. È, infatti, uno dei primi eroi oscuri. Se qualcuno decide di cominciare a leggere fumetti DC Comics in modo serio, c’è poco da fare, quasi certamente sceglierà il Cavaliere Oscuro. Ma c’è un dettaglio non proprio trascurabile… Batman è pubblicato senza sosta dagli anni 39! E vanta un enorme quantità di storie sia canoniche che alternative.

Dunque, come fare? Da dove cominciare a leggere “Batman”?

Per aiutare chi comincia a leggere “Batman” per la prima volta esistono già da un po’ di tempo, nel web, alcune “guide alla lettura” per potersi approcciare all’immenso mondo del Cavaliere Oscuro con più facilità.

 

Al di là dei continui cambiamenti nella continuity del Multiverso DC, c’è da dire che alcune di queste guide disponibili in rete sono piuttosto ben fatte, offrono una lista di fumetti valida, mentre altre rifilano ai neofiti storie che non sono affatto necessarie né per la continuità delle storie né per la comprensione dei personaggi che compongono il mondo di Gotham City. Si rischia, così, di rimanere confusi riguardo gli eventi ufficiali che hanno segnato la vita di Bruce Wyane e com.

 

Gotham City

 

Batman, Gotham

Gotham è una città immaginaria dell’universo DC Comics dallo stile rétro anni ’40, gotico e decadente. Incarna alla perfezione la metropoli oscura che rappresenta molti degli aspetti negativi delle grandi metropli realmente esistenti, soprattutto quelle degli Stati Uniti

 

I grandi crossover dell’Universo DC influenzano in modo non troppo marcato il mondo di Batman, affinché i lettori che prediligono solo il Cavaliere Oscuro non si sentino obbligati a leggere ogni albo dedicato ai supereroi DC. Completamente diverso è il discorso quando un crossover è ambientato nella città di Batman. Gli eroi, gli antieroi e i villain che popolano Gotham City sono elementi necessari per comprendere lo sviluppo narrativo delle più importanti storie di Batman. Pertanto chi legge Batman non segue solo le avventure del Cavaliere Oscuro, ma di una moltitudine di personaggi ad esso legati. Ovviamente, in base ai propri gusti, ognuno potrà approfondire alcuni personaggi e ignorarli altri fin dove possibile. Si può per esempio aver letto tutto e di più su Batman senza essersi mai procurati opere dedicate interamente a Catwoman (Selina Kyle) o che riguardano Batgirl (Barbara Gordon).

 

Da dove si comincia?

 

Batman: Anno Uno, guida alla lettura

Da dove iniziare? Ovviamente dal primo anno delle avventure di Batman!

 

Quella che segue è la lista degli albi di Batman che noi di Keynerd consideriamo fondamentali per poter comprendere e apprezzare appieno il mondo del Cavaliere Oscuro. Sono elencati in ordine più o menocronologico”, ma soprattutto tenendo conto di quale albo è la premessa per quelli successivi, in modo da rendere facilmente comprensibile la continuity. L’anno messo tra parentesi corrisponde solo a quello della prima pubblicazione ad opera ultimata. In verità molti degli albi di Batman che abbiamo riportato sono stati realizzati tra gli anni ’80 e ’90, anche se in Italia sono stati pubblicato molto tempo dopo.

 

  • Batman: Anno Uno (1987), di Frank Miller
    Come tutte le storie con il medesimo titolo (Anno uno, Anno due, ecc…), in questo albo si narrano gli eventi più importanti del primo anno di attività di Batman, si fa luce sul passato di Bruce Wayne e si ci sofferma sull’inizio del controverso rapporto che si verrà a creare tra il Cavaliere Oscuro e Jim Gordon. Perfetto per cominciare.
  • Batman: Il lungo Halloween (1997), di Jeph Loeb e Tim Sale
    Storia sempre ambientata durante il primo anno di attività di Batman. La prima parte vede Batman, James Gordon e Harvey Dent dare la caccia a un misterioso assassino che uccide solo nei giorni di festa. La seconda ci mostra la nascita di Due Facce e altri scontri con la criminalità organizzata di Gotham, preparano il lettore ad alcune storie importanti che vedremo a breve. Ha un solo difetto: è davvero difficile da reperire.
  • Batman: L’uomo che ride (2005), di Ed Brubaker
    In quest’opera viene raccontata la prima apparizione di Joker, il più pericoloso villain affrontato da Batman.
  • Batman: Anno Due (1987), di Mike W. Barr
    Narra gli eventi principali del secondo anno di attività del supereroe e si rivela un’opera necessaria per comprendere meglio sia la psicologia di Batman che le origini del personaggio di Azrael. Anche se tuttora si cerca di capire se “Batman: Anno due” faccia effettivamente parte della continuity ufficiale, la sua lettura può in ogni caso servire a comprendere maggiormente la serie che segue…
  • Batman: La spada di Azrael (1994), di Dennis O’Neil
    Una mini serie poi raccolta in un albo che narra le origini del personaggio di Azrael. Insieme conBatman: La vendetta di Bane”, pone le basi per la sagaKnightfall”.
  • Batman: Vittoria Oscura (2001), di Jeph Loeb e Tim Sale
    Una storia ambientata tra il terzo e il quarto anno di attività del Cavaliere Oscuro, che riprende quanto lasciato in sospeso da “Il lungo Halloween, con una caccia a un nuovo serial killer. Ritornano alcuni personaggi introdotti da “Batman: Anno uno”, e vengono narrate le origini di Robin. Stesso difetto de “Il lungo Halloween”: è introvabile!
  • Robin: Anno Uno (2001), di Chuck Dixon e Scott Beatty
    Un passo d’obbligo sono le origini del primo Robin, Dick Grayson. La scelta migliore ricade su “Robin: Anno Uno”, che fu realizzato proprio per raccontare i primi mesi di Dick nei panni della spalla del Cavaliere Oscuro.
  • Batgirl: Anno uno (2003), di Chuck Dixon
    La storia che porterà Barbara Gordon a vestire i panni di Batgirl. Un fumetto avvincente che per chi amasse Batgirl potrebbe essere l’occasione per poter iniziare a leggere la bellissima serie di Gail Simone, dedicata alla rinascita di Batgirl.
  • Catwoman: Vacanze romane (2004), di Jeph Loeb e Tim Sale
    Una storia dedicata a Selina Kyle, che parte per l’Italia alla ricerca delle sue origini, che si svolge contemporaneamente ai fatti di “Vittoria oscura”. Non è una storia fondamentale per i neofiti, ma per il collegamento con alcune delle opere di sopra è utile per comprendere meglio altre storie di Batman che seguiranno negli albi successivi. In ogni caso, si tratta di un capolavoro di cui consigliamo la lettura pure per chi non gradisse molto il personaggio di Catwoman.
  • Nightwing: Anno Uno (2005), di Chuck Dixon, Scott Beatty, Scott McDaniel
    Cacciato da Batman, ma accolto da Superman, Dick Grayson decide di intraprendere un percorso interiore che lo porterà a vestire i panni di Nightwing. Però si, siamo onesti, si tratta di un albo davvero introvabile. Una possibile alternativa per questa lacuna potrebbe essere la serie di Eddy Barrows e Kyle Higgins dedicata a Nightwing.
  • Batman: Nascita del demone (1990), di vari autori di Batman
    Un albo che comprende la trilogia del demone, dedicata alla figura di Ra’s al Ghul, capo della Lega degli Assassini, ed a sua figlia Talia al Ghul, entrambi personaggi fondamentali per gran parte delle storie che seguiranno.
  • Batman: The Killing Joke (1988), di Alan Moore
    “The Killing Joke” è uno dei momenti più forti nella continuity di Batman. Scritta dal grande Alan Moore, quest’opera narra le origini del Joker, oltre quanto di terribile farà il villain a Jim Gordon e sua figlia Barbara.
  • Batman: Una morte in famiglia (1989), di Jim Starlin e Jim Amparo
    La storia ambientata dopo “ The Killing Joke”, dove muore il secondo Robin, ucciso dal Joker. Fu una svolta per tutto ciò che riguarda Batman. Anzi, per tutto il mondo del fumetto. E ve lo dico, nonostante le tavole stile anni ’80, questa storia si legge tutta di un fiato per quanto ben scritta.
  • Batman, la leggenda: Addio, Robin (2009), di vari autori di Batman
    Dopo la morte del secondo Robin, nell’opera di cui abbiamo scritto sopra, segue una crisi interiore di Batman rispetto al ruolo di Robin o di qualsiasi altro suo alleato. Uno scontro tra Bruce e Dick porterà alla nascita del nuovo Robin, Tim Drake. In alternativa a questo albo, potete anche leggere “Batman: Anno Tre”.
  • Batman contro Bane (1994), di Chuck Dixon e Graham Nolan
    Un albo che racchiude diverse storie dedicate a Bane, dalle sue origini fino all’amore non corrisposto per Talia al Ghul. Lettura indispensabile per seguire…
  • Batman: Knightfall (1997), di vari autori di Batman
    Tre albi. La storia comincia con il criminale Bane che libera i reclusi dell’Arkham Asylum e, durante uno scontro, spezza la schiena a Batman. Bruce Wayne cede il suo ruolo a Jean Paul Valley, cioè il nuovo Azrael, che però impazzisce. L’ultima parte della storia vede Wayne, tornato in salute, cercare di riprendersi il mantello per porre fine alla violenza provocata dal suo sostituto.
  • Batman: La morte e la fanciulla (2003), di Greg Rucka e Klaus Janson
    Una graphic novel che porta a compimento il ciclo dedicato a Ra’s al Ghul e sua figlia Talia.
  • Batman e figlio (2016), Grant Morrison
    Un’opera chi introduce nella storia il quarto Robin, ovvero Damian Wayne, il figlio di Bruce Wayne.
  • Batman: Cataclisma (1998), di vari autori di Batman
    Questa saga a fumetti è un crossover, letture di solito da sconsigliare ai neofiti, ma in questo caso facciamo un’eccezione. “Cataclisma” racconta di un terremoto devastante che distrugge gran parte di Gotham City. Una premessa che darà il via a innumerevoli storie e nuovi personaggi.
  • Batman: Terra di nessuno (1999), di vari autori di Batman
    Si tratta della serie che segue a “Cataclisma. Gotham viene considerata dal governo degli Stati Uniti come “terra di nessuno”, lasciando la popolazione e ciò che resta della città in balia dei peggiori villain di sempre. Il Cavaliere Oscuro e tutta la Batman Famaly cercano di ristabilire l’ordine. Compaiono molti nuovi personaggi e la serie in sé è una delle ultime grandi sfide per Batman.
  • Batman: Amore folle (1994), Paul Dini e Bruce Timm
    Qui facciamo un’eccezione, perché “Amore folle”, tratto da “Le avventure di Batman”, non è considerato un albo della continuity. Ma è di gran lunga più godibile della serie canonica “Harley Quinn” ambienta durante “Terra di nessuno”. Harley Quinn e la sua dipendenza affettiva per il Joker è una delle storie più riuscite del mondo di Batman.
  • Batman: Il Guanto Nero (2007), di Grant Morrison, J.H. Williams III, Tony Daniel
    Serie che comincia il ciclo di avventure che porterà Batman a scoprire l’oligarchia che governa in segreto Gotham e non solo! Utile per comprendere la storia che segue sotto.
  • La corte dei Gufi (2011) di Scott Snyder, Greg Capullo
    Segue la storia che porta Batman a combattere la società segreta che da oltre un secolo manipola le sorti di Gotham e di altre città dell’universo DC Comics.
  • Batman: La resurrezione di Ras Al Ghul (2007), di Grant Morrison, Peter Milligan, Fabian Nicieza, Paul Dini
    Si tratta di un crossover tra le varie serie a fumetti di Batman.. Per la precisione, all’epoca le serie coinvolte furono: Detective Comics, Nightwing, Robin e Batman. Come si può intuire dal titolo, ritorna uno dei più grandi nemici di Batman, l’immortale Ras’Al Ghul.
  • Batman: Hush (2003), di Jeph Loeb e Tim Sale
    Una serie di due soli volumi che ha per premesse quanto raccontato in “Vittoria oscura” e “Catwoman: Vacanze romane”. C’è un nuovo nemico per Batman, il misterioso Hush, ma c’è anche un proseguimento per i sentimenti rimasti in sospeso tra Bruce e Selina.
  • La serie alternativa di Frank Miller: La trilogia del Cavaliere Oscuro
    Frank Miller, come abbiamo visto sopra, non è noto solo per alcune storie canoniche importanti come “Batman: Anno Uno”, ma è ben più noto per la saga de “Il Cavaliere Oscuro”. Si tratta però di “esleworld”, ossia di storie non considerate canoniche per la continuity. Tuttavia alcune tra queste comprendono dei veri capolavori. Non appena avrete un po’ di familiarità con l’universo DC Comics legato a Batman, vi consigliamo la lettura di “All Star Batman e Robin” di Frank Miller e Jim Lee e “Il ritorno del Cavaliere Oscuro”, sempre di Miller. Segue “Il Cavaliere Oscuro colpisce ancora” per concludersi con “Batman: Razza suprema”.

 

Batman VS Superman

 

Batman: Guida alla lettura con Superman

Rivali o alleati? Da sempre questi due grandi eroi DC Comics sono stati profondamente in antitesi…

 

Molte storie che vedono i due più grandi eroi DC Comics, Batman e Superman, confrontarsi o addirittura combattersi né sono canoniche né sono indispensabili per la continuity. Tuttavia, è molto interessante approfondire e confrontare la psicologia di due personaggi così diversi ed iconici. Al riguardo, vi consiglio la lettura dell’articolo “Superman e Batman, due eroi in antitesi?”, dove mi sono divertito a confrontare la condotta di questi due supereroi così diversi ma entrambi fondamentali per la storia del fumetto supereroistico.

 

Conclusione

 

Batman Dell'Otto, guida alla lettura

Alcune delle più belle illustrazioni dedicate a Batman sono state realizzate dal grande Gariele dell’Otto, di cui vi proponiamo l’intervista fatta da noi sui grandi valori portati avanti da questo incredibile autore

 

Speriamo vivamente che “Batman: guida alla lettura per i neofiti” possa esservi di grande aiuto per iniziare a leggere “Batman” in modo esauriente. Naturalmente se avete dubbi o perplessità potete scriverci nei commenti. Al riguardo, non fatevi scrupoli! E se credete che ci siamo dimenticati qualcosa di fondamentale potete farcelo presente al fine di migliorare questa “guida alla lettura” del Cavaliere Oscuro. Buona lettura!

Ti consigliamo di leggere anche “Cos’è un fumetto?” guida alla lettura di un fumetto!

Lascia un commento

Privacy Policy Termini e Condizioni