fbpx

Arrivare a te – La persona del destino – Recensione

Lo spin-off di Kimi ni Todoke

 

Kimi ni Todoke, da noi noto come “Arrivare a te”, è uno shojo manga che abbiamo già avuto modo di recensire e che abbiamo incluso tra i migliori “10 anime romantici”, secondo i gusti della redazione di KeyNerd. Come avevamo scritto anche nella recensione di Kimi ni Todoke, molti già da tempo davano per scontato uno spinoff di Kimi ni Todoke con protagonista Kurumi. La ragione era anche dovuta al grande successo del manga, che nel solo Giappone ha venduto 33 milioni di copie. Infatti, ecco arrivare in Italia, tramite Star Comics, Arrivare a te – Le persona del destino. Nonostante il ritardo di diversi mesi tra il volume 1 e 2, tra pochi giorni uscirà il volume 3 e la serie continuerà spedita, riportandoci nel mondo di Karuho Shiina.

 

Una ragazza complicata…

 

Kimi ni Todoke spin-off, Kurimi

Sawako definirà il volto di Kurimi come quello di una bambola francese… ma nonostante l’aspetto grazioso, la ragazza in questione dovrà penare parrecchio per imparare ad amare e, cosa ancora più difficile, lasciarsi amare

 

La storia riprende due anni dopo il finale di Arrivare a te, dando per scontati alcuni spin-off che da noi in Italia non sono mai stati pubblicati. In particolare lo spin-off dove viene introdotto il cugino di Sawako: Eiji. Un tipo tenace, apparentemente molto sicuro di sé, perché nonostante sia un bel ragazzo ha avuto un bel pò di sfortuna in amore… Naturalmente, non vi anticipiamo troppo al riguardo per evitarvi spoiler. In ogni caso Ume Kurumizawa, detta Kurumi, non è più la rivale in amore di Sawako ma la sua migliore amica, come avevamo già visto negli ultimi volumi di Arrivare a te.

 

Kurumi è lunico personaggio che non ha avuto una risoluzione del suo conflitto interiore. È cambiata, diventando addirittura amica di Sawako, ma è rimasta profondamente ferita, in modo particolare per colpa del suo passato. Kurumi soffre ancora molto per come si è comportata nei confronti di Sawako e Shōta. Adesso Kurumi e Sawako studiano nella stessa università, dunque anche nella medesima città, e si frequentano ogni giorno. Anche se le due ragazze vivono ognuna nel proprio appartamento, Kurumi è sempre a casa di Sawako. La ritroviamo così com’era in Arrivare a te, dispettosa, altezzosa e permalosa. In pratica, è rimasta la tipica ujuo. Il principale conflitto vissuto da Kurimi è non sentirsi degna di essere amata, perché si disprezza profondamente. Infatti noteremo già dalle prime pagine del volume 1 come Kurimi metta costantemente alla prova l’affetto che Sawako ha nei suoi confronti.

 

Un nuovo amore?

 

Kimi ni Todoke, Kurimi & Eiji

Ritroveremo Kurumi non più nei panni della odiosa rivale in amore, ma di una ragazza piena di insurezze e un po’ intimidità dalla fermezza che Eiji, il cugino di Sawako, ostenterà riguardo i suoi sentimenti per la ragazza

 

Ciò che darà inizio alla storia sarà la decisione di Kurimi di trovarsi un ragazzo, mettendo così fine alla sua vita da single frustrata. Sawako, da parte sua, cercherà di far conoscere all’amica il cugino Eiji. Quest’ultimo resterà molto colpito da Kurimi e inizierà a corteggiarla, anche se con un modo di fare piuttosto eccentrico… Kurimi, tuttavia, pur sentendosi attratta da Eiji non riuscirà a superare tanto facilmente la sua convinzione “che non è degna di un ragazzo così innamorato”. Pertanto commetterà tutta una serie di errori che andranno a complicare di non poco il rapporto con Eiji. Uno tra tutti: cercherà il confronto con la ragazza che in passato rifiutò Eiji, andando a incasinare non solo la sua vita, ma quelli di diversi altri personaggi… XD

 

Sawako in questo Kimi ni Todoke sin-off non è più la protagonista, ma in quanto migliore amica Kurimi e cugina di Eiji, sarà praticamente onnipresente in quasi tutte le scene più importanti di questo manga. Non macheranno altri personaggi di Arrivare a te, anche se non avranno alcun peso nello sviluppo della storia di Kurumi. Anzi, sappiamo già per certo che la storia resterà fino alla fine incentrata sul personaggio di Kurumi.

 

Kimi ni Todoke spin-off: il mondo di Karuho Shiina

Kimi ni Todoke spin-off, vignetta

I disegni sono praticamente allo stesso livello delle altre opere di Karuho Shiina, con un tratto morbido e delicato tipico del genere shojo

 

Anche qui, stando ben attenti a non fare spoiler, in Arrivare a te – Le persona del destino faranno la loro comparsa, in modo anche piuttosto importante per la storia di Kurumi, altri personaggi delle opere di Karuho Shiina. Dunque non è soltanto lo spin-off di Kimi ni Todoke, ma c’è molto altro… Come la stessa autrice spiegherà in alcune strisce dei primi volumi del manga, inizialmente Arrivare a te – La persona del destino non doveva essere una serie importante come lo era stata quella di Kimi ni Todoke. Ma dopo tutta una serie di considerazioni di Shiina, si comprese che il personaggio di Kurumi aveva ancora molto da dire, in quanto il suo sviluppo psicologico è assai più complesso di quello degli altri personaggi creati dall’autrice. Oltretutto, ritrovare Sawako come personaggio secondario, accanto alla nuova protagonista, è decisamente un elemento che aumenta di non poco il coinvolgimento per tutti coloro che hanno amato fino all’ultima pagina Arrivare a te.

 

Pertanto non sappiamo quanti saranno in totale i volumi dello spin-off di Kimi ni Todoke, ma secondo Karuho Shiina la serie potrebbe andare avanti per anni, come per la storia di Sawako.

 

Conclusione

 

I colori caldi, stile pastello differenziano un po’ le copertine di Arrivare a te – La persona del destino da quelle di Kimi ni Todoke. In Italia il manga è in formato economico, con la stessa grafica dei trenta volumi di Arrivare a te

 

Essendo la serie ancora in corso, è difficile dare un giudizio definitivo su Arrivare a te – La persona del destino. Ad ogni modo la qualità dei disegni, il character design e il tipo di narrazione sono pressoché sempre quelli a cui ci ha abitati Shiina. Il personaggio di Kurumi, come amica inseparabile di Sawako, è senz’altro uno dei più riusciti e interessanti dal punto vista dello sviluppo psicologico. Ed Eiji è alrettanto ben riuscito, discostandosi dai soliti “bravi ragazzi” a cui gli shojo ci hanno abituati. Poi arrivano altri personaggi, rendendo Arrivare a te – La persona del destino non soltanto lo spin-off di Kimi ni Todoke.

 

Diciamo che se la storia di Kurumi continuerà come abbiamo visto nei primi tre volumi, con un così alto livello di coinvolgimento, possiamo stare certi che si meriterà lo stesso voto di Arrivare a te: ★★★★★

 

Lascia un commento

Privacy Policy Termini e Condizioni